martedì 15 novembre 2011

Baccalà alla livornese... o quasi


Questo mese sono subito pronta per l'MTChallenge


Non è merito mio... ma del supermercato! Passavo davanti al reparto pescheria e mi sono trovata davanti a del baccalà già pronto e ammollato in offerta, un segno del destino! Già mi vedevo in cerca per giorni e giorni dell'ingrediente insolito... evidentemente insolito solo per me; sì, perché, come ripetono spesso i concorrenti di Masterchef: "è la prima volta che lo cucino"!  :-)
E allora andiamo sul sicuro, voglio provare la ricetta originale di Cristina, ho aggiunto solo delle olive taggiasche, che ci stanno proprio bene, per me, e un letto di patate al forno, mi è piaciuto parecchio, gustato da sola e in tutta tranquillità (mio marito, manco a dirlo, non mangià baccalà), magari lasciandomi ispirare da Imma potrei intitolarlo "sole che sorge dal mare"... ma a Livorno il sole tramonta nel mare... vabbè lasciamo stare...


Baccalà alla livornese... o quasi:

1 filetto di baccalà già ammollato,
polpa di pomodoro,
1 spicchio d'aglio,
farina,
olio evo,
sale,
prezzemolo,
olive taggiasche denocciolate in olio evo,
patate.

Ricavare dal filetto dei grossi pezzi di pesce senza togliere la pelle, spinarli bene, asciugarli e infarinarli.
Insaporire un po' d'olio evo in una padella antiaderente con uno spicchio d'aglio, togliere l'aglio e rosolare il pesce infarinato nella padella, girare i pezzi per rosolarli bene  e aggiungere la polpa di pomodoro e l'aglio tenuto da parte, coprire e continuare la cottura per 15 o 20 minuti, se necessario aggiungere acqua o brodo vegetale. A metà cottura aggiungere le olive taggiasche e alla fine il prezzemolo.
Servire su un letto di patate tagliate sottili e cotte in forno a 200°C fino a doratura e salate.

40 commenti:

  1. uhmmmm... non mi sembra troppo difficile... dici che ce la posso fare anch'io? mai cucinato né comprato il baccalà e neanche a mio marito piace...
    sei stata bravissima!!!!!!
    buona giornata

    RispondiElimina
  2. quando si trova al super già così pronto è una vera meraviglia! altrimenti non ne sarei capace....

    RispondiElimina
  3. Purtroppo pecco in queste preparazioni di solito il pesce nn è mai presente nel mio blog però uando vedo un piatto buono come questo mi viene una voglia di assaggiarlo immediatamente...strepitoso tesoro!!baci,imma

    RispondiElimina
  4. Mai mangiato il baccalà, però così acconciato credo che potrei cominciare a fidarmi...

    RispondiElimina
  5. proprio una bella presentazione.. complimenti!!

    RispondiElimina
  6. Proprio a domenica ho mangiato la baccalà ma alla vicentina. Non l'ho fatto mai, non ci provo nemmeno ma mi piace e la mangio sempre fuori.

    Bacione, Francesca!

    RispondiElimina
  7. Brava Francesca!!! Io mi sono fatto un piatto simile, tempo fa, per me senza olive, ma con le patate fritte (SI!!! Ogni tanto il fritto ci vuole!! Se non altro fa bene all'anima).
    CIAO :)

    RispondiElimina
  8. wow... che piatto, e che bei colori!!

    RispondiElimina
  9. Bellissimo, bello il piatto , belli i colori e l'accostamento che hai fatto! Buona giornata
    Dani

    RispondiElimina
  10. molto invitante questo piatto con olive e patate.
    bacioni

    RispondiElimina
  11. ADORO il baccalà : mantecato, alla vicentina, alla livornese ed in versione acquolina :)
    Bacioni

    RispondiElimina
  12. Ottima scelta e piatto riuscitissimo!
    Oggi il destino ha premiato anche me e mi ha fatto trovare al banco del pesce una bella confezione di baccalà ammolato come il tuo...domani provvedo:))

    RispondiElimina
  13. Bene! Anch'io l'ho provato una volta con le olive per cambiare un po' e anche le patate non possono che starci bene, buona idea
    Grazie
    Cristina

    RispondiElimina
  14. Francesca cara, questa ricetta mi piace moltissimo, un sapore deciso e insieme discreto... sei davvero sempre più brava tesoro!! Un abbraccio. Deborah

    RispondiElimina
  15. Adoro il baccalà e per questo 'sto mese l'MTC mi piace da impazzire! Bellissima presentazione :)

    RispondiElimina
  16. Mi manca il baccala`.....urge visisita al negozio italiano
    Ciao francesca

    RispondiElimina
  17. Ecco il baccalà lo mangio solo al ristorante perciò ti dico.. mi inviti a pranzo? ^_^ bacioni KRi

    RispondiElimina
  18. Il baccalà "segno del destino" è grandiosa!
    e mi piace anche la tua presentazione, elegante, raffinata, proprio bella: il marito, non sa cosa si perde :-)
    ale

    RispondiElimina
  19. io sono come tuo marito, non mangio il baccalà, in compenso lo cucino per il mio di mariti che ne è golosissimo!
    sole che sorge o che tramonta o che si tuffa con triplo carpiato non importa, è bello bello bello!

    RispondiElimina
  20. x me questo piatto è il massimo così, caratterizzato da olive e patate ma puro nella forma..brava!

    RispondiElimina
  21. ah che meraviglia, mi piace tanto anche la tua forchetta. La voglioooo!!!

    RispondiElimina
  22. Il baccalà non mi fa proprio impazzire, ma potrei cambiare il pesce e utilizzare la tua ricetta. Sicuramente deliziosa! :)

    RispondiElimina
  23. bello coccolarsi con un piattino amorevolmente curato tutto per sé ;-)

    RispondiElimina
  24. mi piace il baccalà e così cucinato lo trovo divino.
    complimenti, sei stata bravissima.

    RispondiElimina
  25. uhm, che fame! io non lo trovo! mi sa che appena me lo preparo me lo gusterò anche io sola soletta...le olive taggiasche devono starci davvero un gran bene!

    RispondiElimina
  26. buono! non ci sono altre parole:-) baci

    RispondiElimina
  27. una gran bella presentazione anche questo contà, il baccalà è uno di quelle preparazioni che o si odia e si ama, a me piace la tua verisone alle olive... dai che Livorno è bellissima :-))

    RispondiElimina
  28. Bel piatto, da livornese (anche se di adozione) lo posso dire...

    RispondiElimina
  29. Effettivamente anche io non ho mai cucinato il baccalà...non ne vado pazza. Però il tuo è presentato talmente bene che lo mangerei proprio volentieri :)

    RispondiElimina
  30. @cristina b.: prova, a me è andata bene, sono sicura che ti piacerà! ciao :-)
    @sere: infatti l'ho pensato anch'io, così è molto meglio! baci
    @Imma: a chi lo dici, ho pochissimi piatti salati qui nel blog, grazie mille!!! (la Imma di cui parlo è una concorrente di Masterchef, si era capito, no?) :-)
    @Serena: penso di sì, il sapore del pomodore lo rende gradevole anche a chi non ama particolarmente il baccalà, prova! ciao! :-)
    @giovanni: grazie mille!!!
    @Oxana: allora devi provare, se lo trovvi ammollato è davvero veloce, e buono! ciao :-)
    @Corrado: grazie! eh sì, il fritto ci vuole, ma io sono pigra e le ho fatte al forno :-D ciao!
    @raffy: grazie! ciao!
    @Daniela: grazie mille!!! ciao!
    @due bionde in cucina: grazie cara! bacioni!
    @Titti: come vedi sei in minoranza, anche a me è piaciuto, lo farò più spesso! :-)
    @Valentina: bene! per me è stata una sorpresa, verrò a vedere cosa hai combinato :-)

    RispondiElimina
  31. @Cristina: grazie a te per essere passata! ciao! :-)
    @Deborah: grazie, un bacione, carissima :-)
    @Marina: grazie! Sei una delle poche a cui piace ma devo dire che mi è piaciuto e poi sono contenta di fare piatti salati che non conoscevo, è il bello della sfida, ciao!
    @francesca: nostalgia canaglia? :-D ciao!
    @Kristina: certo!!! :-)
    @alessandra: grazie mille!!! ah, questo marito schizzinoso :-)
    @dauly: cucinarlo allora non dev'essere divertente, allora! Ciao e grazie!
    @sulemaniche: grazie, infatti ho voluto provarlo semplice semplice in modo da apprezzarlo meglio. Ciao!

    RispondiElimina
  32. @ilcucchiaio magico: ah ah! debolezze da foodblogger, grazie!!!
    @Elvira: sì, puoi usare quello che più ti piace, vedrai che buono! ciao :-)
    @Sara: beh, di necessità virtù, mi piace prepararmi cosine buone anche se sono da sola!
    @Betty: grazie mille! ciao :-)
    @Aria: allora sono stata proprio fortunata! grazie!!!
    @Ombretta: grazie mille! ciao
    @Gunther: grazie! infatti che ci si divide tra favorevoli e contrari :-)
    @Enrica: grazie! baci!
    @elenuccia: grazie, mi fa molto piacere! ciao!

    RispondiElimina
  33. Bello questo letto di patate al forno e mi piace anche il nome "Tramonto sul mare"! Hai ragione, le olive taggiasche devono starci benissimo!

    RispondiElimina
  34. Al contrario mio!!! In casa mia, il baccalà se lo è mangiato il consorte, io son rimasta a guardare il frutto della mia fatica!! Bellissimo, brava!! :))

    RispondiElimina
  35. Buonissimo
    e guarda caso oggi mia madre me ne ha portato u bel po', quindi potre proprio cucinarlo così!
    alla prossima
    Ale

    RispondiElimina
  36. meraviglioso questo baccala molto appetitoso ti seguiro vienimi a trovare

    RispondiElimina
  37. Molto buono questo piatto, brava! La foto poi è stupenda (forchetta bellissimaa!!)
    Brava brava!
    p.s. se vai nel post del tuo 1° blogcandy del 2010...ci troverai un mio commento di qualche giorno fa.....non avevo letto l'anno....scusa! Pensa che ho tenuto il banner per un mese...:-)) Ho bisogno di una vacanza...o di un paio di occhiali!! Scusami ancora per l'errore e comunque....auguri per il 1° e il 2° blogcompleanno :-)

    RispondiElimina
  38. ottima l'idea delle patate! e anche quella delle olive. la prossima volta ci provo così anch'io

    RispondiElimina
  39. @mapi: grazie! ciao :-)
    @Silvia: ah ah! almeno io me lo sono mangiato!!! ciao!
    @Ale: Ciao! grazie!
    @Giovanna: Ciao, grazie!!!
    @Rosalba: Grazie! mi dispiace per l'equovoco!
    @La Gaia Celiaca: gustose, vero! ciao e grazie!

    RispondiElimina
  40. anche la tua ricetta mi piace brava ^_^

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails