venerdì 4 febbraio 2011

Tartellette alle mandorle


Questi dolcetti nascono per recupero e per passione... ricordate il panettone perdu alle mele? Era avanzata della crema alle mandorle, dovendo partire l'avevo congelata, ma poi è subentrata la passione, quella per la pasticceria e per i miei pasticceri preferiti: Pierre Hermé e Christophe Felder!
Sì, perché con il libro di Hermé è arrivato anche quello di Felder, peso, dimensioni e contenuto da enciclopedia del dolce! Un sogno, ve lo consiglio ;-P
Una volta scongelata la crema il problema della base per le tartellette è stato risolto da Felder e dalla sua pate sablée!


Pate sablée per tartellette (300 g di pasta):

150 g di farina,
75 g di zucchero semolato,
75 g di burro a temperatura ambiente,
1 tuorlo d'uovo,
1 cucchiaio di acqua,
1 pizzico di lievito per dolci,
la buccia di 1/4 di arancia grattugiata.

Versare sul piano di lavoro la farina, il lievito, lo zucchero, la buccia d'arancia e il burro. Lavorare con le mani per ottenere un briciolame, aggiungere il tuorlo e l'acqua e lavorare rapidamente fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Formare una palla e lasciare un'ora in frigo.

Per la crema alle mandorle:
80 g di burro,
100 g di zucchero a velo,
100 g di farina di mandorle,
1 cucchiaino di rhum,
1 uovo,
180 g di crema pasticcera,
lavorare il burro con una spatola, unire gli altri ingredienti e amalgamare bene, conservare in frigo.


Montaggio:
Stendere la pasta a 2 mm di spessore, tagliare dei cerchi di 6 cm di diametro e disporli nelle formine imburrate e infarinate (io ho usato stampini per muffin in silicone quindi ho saltato questa parte), punzecchiare il fondo delle tartellette con una forchetta per evitare che si gonfino durante la cottura, spalmare poca gelatina di frutta (per me gelatina di melagrana) sul fondo e quindi la crema alle mandorle.
Cuocere in forno già caldo a 180°C per circa 15 minuti.
Lasciare raffreddare, sformare e decorare con zucchero a velo.


Ed eccoci pronte per un favoloso tè con le amiche!

33 commenti:

  1. deliziose davvero,e che bella farcitura :P

    RispondiElimina
  2. Mi piace molto questa crema alle mandorle, e poi sulla pasta sablèe che dire...ottima, si vede già dalla foto. Buon w.e.

    RispondiElimina
  3. che buoneeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Marò queste tartellette devono essere follemente buone!!! si vede dall'interno....sissi una vera libidine. Copio subito

    RispondiElimina
  5. sono molto invitanti, sicuramente ottime. il libro esiste solo in francese, che tu sappia?

    RispondiElimina
  6. Troppo belle con lo zucchero " a righe" :-)

    Brava!

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia Francesca! Una gioia per gli occhi e per il palato!

    RispondiElimina
  8. nooooo!!!!!
    ma sono strepitose!!!!
    e ti dirò una cosa, non solo oggi le ricette sono simili, ma anche il libroni di pasticceria appena arrivati... =D

    RispondiElimina
  9. mizzichina, bellissime e buonissime tesoro, complimenti!

    RispondiElimina
  10. Maddai! Non immaginavo proprio di poter congelare la crema alle mandorle...WOW! E queste tartellette devono essere semplicemente libidinose oltre che molto belle con la decoarzione di zucchero a righe. Un bacio, buon we

    RispondiElimina
  11. Il libro di Felder non l'ho preso perchè...pesava troppo da mettere in valigia. Meno male che ci pensi tu a darmi qualche ricettina, queste tartellette sono meravigliose, e grazie di tutte le dritte :-)

    RispondiElimina
  12. Mamma che buone!!! Lo voglio anche io questo libro!!!!

    Donatella

    RispondiElimina
  13. Anche io voglio il libro di Felder! Adesso vedo se e' per caso stato tradotto da queste parti...
    Comunque a me queste crostatine ricordano quelle alle mandorle del mulino bianco, le a-d-o-r-a-v-o e credo le adorerei tutt'ora :)

    RispondiElimina
  14. ... il titolo e' "pasticceria squisita per le feste"? Ignoro se ne esistano altri...Grazie e a presto.

    RispondiElimina
  15. che bellissima decorazione gli hai fatto con lo zucchero a velo!!! *_* me ne sono innamorata! mi salvo la ricetta :)

    RispondiElimina
  16. mmmmmmmmm....belle e buone. le voglio! e i libri pure!
    buon week end!

    RispondiElimina
  17. Queste tartellette sono bellissime...e i libri...beh, è un pò che vorrei prenderli anch'io....prima o poi lo farò sicuramente!
    un bacione

    RispondiElimina
  18. Buonissime queste tortine! Sono in momenti come questo che mi dispiace non conoscere il francese, quel libro deve essere veramente bello!

    RispondiElimina
  19. Bellissime e buonissime..hai cambiato il look del blog ? mi piace questa impostazione ciao

    RispondiElimina
  20. Sono bellissime, devo provare questa crema alle mardorle.Io adoro i dolcicon le mandorle!

    RispondiElimina
  21. Ciao Francy .. nessuna parola per descrivere queste tartellette... sono troppo belle.. e chissà che buone.. unbacio

    RispondiElimina
  22. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  23. Sono certamente buonissime, quella crema di mandorle deve essere squisita!! Complimenti!!

    RispondiElimina
  24. complimneti sono delle autentiche golosità, ho un debole per le mandorle :-))

    RispondiElimina
  25. Wow, queste crostatine sono davvero una pura golosità!! :)

    RispondiElimina
  26. Un sogno, giuro... non so che darei per averne una sottomano, per tirarmi su dalla tristezza infinita del mio ufficio! Grazie per il tuo abbraccio di ieri...

    RispondiElimina
  27. grazie a tutti! Il librone in questione è in francese e non credo sia stato ancora tradotto perché è uscito da poco in Francia. Io non ho mai studiato il francese ma se si tratta di dolci non so come ma riesco a tradurlo... comunque non vi preoccupate, le ricette sono testate da me prima di proporvele :-D

    @Stefania: sì, ho cambiato un po' l'impostazione, sono contenta che ti piaccia!
    @Onde99: se potessi mandartene qualcuna, ti capisco...

    RispondiElimina
  28. Le ultime ricettine sono stupende...bravissima!
    Tanti complimenti
    Elisa

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails