sabato 20 marzo 2010

Giornata del macaron!

 Ecco i miei macarons pasquali:


 A Bugs Bunny sono piaciuti molto (non è il "vero"coniglio pasquale ma è simpatico...):


Quinta giornata del macaron! Il  mitico Pierre Hermé ha istituito questa giornata, fa omaggio di tre macarons nelle sue pasticcerie e aderenti in cambio di un'offerta in beneficenza. Quando lo scoprii su qualche blog  francese (lo ricorda anche "un  dejeuner de soleil") ho pensato "Che invidia! Vorrei essere a Parigi!". Fase successiva: "me li faccio", certo, a Parigi mi piacerebbe sempre andare, ma almeno la voglia di macarons me la faccio passare...

La mia avventura con i macarons è cominciata qualche anno fa. La prima volta a Parigi nemmeno li avevo notati, poi in un viaggio successivo, ho visto questi dischetti coloratissimi e costosissimi e la curiosità me li ha fatti assagiare. Inutile dire che fu amore al primo morso! La crosticina che si rompe sotto i denti e lascia spazio alla cremosità del ripieno...e poi tutti quei gusti e quei colori!
Sono stati loro a farmi scoprire il mondo dei blog di cucina, alla disperata ricerca di ricette e consigli, prima in francese (che non ho mai studiato!) e poi in italiano.
Il testo di riferimento è sempre Mercotte con la sua pagina superdettagliata piena di trucchi e quasi "magie". (Questa è in inglese)
Eh sì, perché sembrano quasi magici, vista la fatica che ho fatto per trovare la "mia " ricetta. Temperatura del forno, spatole di silicone, età "giusta" degli albumi. A leggere tutte queste cose potrebbe passare la voglia...ma il mio già presente spirito di food blogger non ha rinunciato e, dopo diversi tentativi disastrosi, posso dire di esserci riuscita!



Questa è la ricetta che uso, con la meringa italiana (sciroppo cotto a 110°C). Ho provato anche quella senza sciroppo ma il risultato era meno "sicuro". Penso che ognuno debba provare e trovare il proprio metodo, soprattutto per quanto riguarda il forno. 
Ci sono già molte ricette in giro ma, per chi non ha ancora provato, coraggio, se ce l'ho fatta io! (...e poi la prima volta che vedi formarsi quel "colletto" così carino e così sospirato...una soddisfazione!)

ingredienti:
150 g di mandorle pelate,
150 g di zucchero a velo,
100 g di albumi (vecchi di qualche giorno),
150 + 15 g di zucchero semolato,
50 g di acqua,
colorante alimentare (per chi vuole), pistacchi o cacao.

Tritare finemente le mandorle (tostate per 10 minuti a 150°C e fredde), unire lo zucchero a velo e setacciare insieme (setaccio non troppo sottile).
Unire 50 g di albumi con una spatola di silicone e, per chi vuole, il colorante o il cacao (non troppo perché smonta il composto).
Il colorante si può aggiungere anche alla meringa.
Montare 50 g di albumi insieme a 15 g di zucchero semolato con la frusta elettrica. Intanto cuocere 150 g di zucchero semolato con 50 g di acqua fino a raggiungere 110°C. Versare a filo sugli albumi montati e continuare a montare (attenti agli schizzi bollenti, non versare direttamente sulle fruste!). Raggiungere la temperatura di circa 40°C.
A questo punto avrete ottenuto un composto gonfio, lucido e bianchissimo (se non avete aggiunto il colorante...).
Incorporare al precedente composto poco per volta con una spatola di silicone o con una da pasticciere. Si dice "macaronner" (ci sono anche video sulla rete!), quando il composto ricade dalla spatola come un grosso nastro allora va bene.
Mettere il tutto nella tasca da pasticciere con una bocchetta liscia di 8-10 mm di diametro.
Rivestire le placche da forno con la carta da forno e formare dei mucchietti il più possibile regolari.
Lasciare riposare (si forma la crosticina), da 20 minuti ad alcune ore.
infornare a 150°C per 15-20 minuti a seconda della dimensione dei macarons (forno elettrico statico).
C'è chi consiglia di sovrapporre tre teglie uguali durante la cottura.






per le creme:

al cioccolato
100 g di cioccolato (fondente o al latte),
50 g di burro,
40 g di panna.
sciogliere tutto insieme nel microonde, mescolare bene e lasciare raffreddare fino alla giusta consitenza.


al caffè:
100 g di cioccolato bianco,
30 g di panna,
3 cucchiai di caffè solubile.
uguale procedimento.

al pistacchio:
2 tuorli,
100 ml di panna,
50 g di pistacchi pelati,
20 g di burro,
20 g di zucchero.
Riscaldare fino a 85°C, mescolare bene.

altre idee le potete trovare qui.

Una volta farciti lasciare tutta la notte in frigorifero.
Io li ho congelati il giorno dopo con il ripieno e basta lasciarli mezz'oretta a temperatura ambiente per gustarli al meglio.


40 commenti:

  1. semplicemente meravigliosiiiii!!!!!!!!!!
    sono rimasta incantata, sono bellissimi e le foto stupende!!!!!!!!
    nn ti nascondo la mia invidia:)) credo che nn riuscirò mai:(!
    baci e bravissimaaaa!!!!

    RispondiElimina
  2. Meravigliosi!! Anche io a Parigi non li ho visti, li ho scoperti in Italia tramite i blog. Ma non ho mai avuto il coraggio di provare.. Magari tra un pò, quando avrò un pò più di confidenza con l'albume! Brava, davvero! E buon we!

    RispondiElimina
  3. I tuoi macarons non hanno nulla da invidiare a quelli visti a Parigi...dico "visti" perche' purtroppo non li ho assaggiati,e non mi sono mai cimentata nella ricetta.
    Vorrei tanto provare pero', mi salvo la tua ricetta...bravissima, davvero.

    RispondiElimina
  4. Complimenti sono carinissimi e molto curati anche nei dettagli...un bacio e buon week end

    RispondiElimina
  5. complimenti con applauso! sembrano usciti da una pasticceria!!! baci!

    RispondiElimina
  6. Meravigliosi... oggi anche io ho fatto i macarones, con una farcia al burro. Mi piacciono tantissimo. I tuoi sono splendidi. Un abbraccio. Deborah

    RispondiElimina
  7. Complimenti, ti sono venuti perfetti!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Francy... è la prima volta in assoluto che vedo questi dolcetti... sono davvero splendidi!!!!!!!!!! un bacione

    RispondiElimina
  9. Ma complimenti!!! davvero brava!!!
    resto ammirata da chi produce così bene questi famosi dolcetti!
    I tuoi son bellissimi, così ben disposti poi ...che voglia di rubartene un pò!
    terrò a mente i tuoi consigli se mi cimenterò!:)

    RispondiElimina
  10. @Chiara: grazie mille! ma prova! la ricetta è un po' lunga da leggere per i trucchetti ma non è così difficile. Ciao!
    @Vicky: vale la pena provare! Ciao!
    @arabafelice: hai resistito? che brava! ora però puoi provare a farli tu, scommetto che ti verranno al primo colpo! Baci!
    @Luciana: grazie! un bacio
    @Federica: grazie! :-D
    @Deborah: se hai qualche idea nuova per le creme vengo a sbirciare da te! Ciao!
    @Corrado: Grazie Corrado! mi fai arrossire...
    @Stefania: Grazie!!! A presto!
    @Fabiana: e anche buoni! Che onore essere la prima che te li presenta! Un bacio!
    @Maia: :-)
    @Terry: sono così piccoli e colorati che ispirano! Grazie! Ciao!

    RispondiElimina
  11. è da tanto che li voglio fare ma mi sembrano così difficili..... sono perfetti e bellissimi i tuoi! ciao Ely

    RispondiElimina
  12. Li voglio anche io...e da un po' che li voglio fare...e li farò...li farò...i tuoi sono strepitosi!!!Bacio

    RispondiElimina
  13. NO mi sono perso questa giornata!! mi consolo alla vista dei tuoi, complimenti perchè fare i macaron in casa non è cosi semplice come sembra bisogna essere molto delicati nella lavorazione, proprio un brava gigante

    RispondiElimina
  14. Frà, che straordinaria presentazione! Un arcobaleno di sapori e fantasia, fine elegante ed allegra...molto Paris ^_^

    RispondiElimina
  15. Ma che bei colorini e soprattutto che bel risultato, perfetto ....

    RispondiElimina
  16. Bellissimi...anzi favolosiiiiiiiiiiiiii
    Sei stata davvero Bravissimissimaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  17. sono assolutamente perfetti! Io ho provato una volta ma è stato un disastro... te non hai niente da invidiare a parigi!

    RispondiElimina
  18. @Ely: prova, vedrai che soddisfazione!
    @Ambra: allora devi farli, vedo che sei determinata!:-D
    @Gunther: grazie! nei tuoi viaggi ne avrai visti tanti. Io ho letto di tutto e ho provato e riprovato, ma il risultato ripaga!
    @Gaia: grazie! sì, con la mente sono a Paris!
    @Maurina: grazie!
    @Lady Cocca: grazie mille!!!!!
    @Iana: anch'io ho fatto dei disastri all'inizio ma devi riprovare! Grazie!

    RispondiElimina
  19. Sei bravissima! Complimenti, complimenti, complimenti!
    Un saluto
    Kemi

    RispondiElimina
  20. ma sono perfetti meravigliosi dolci e poi pasquali anche perfetti per il periodo!!davvero splendidi!!bacioni imma

    P.s. è partito il mio nuovo contest di primavera :cheesecake dal dolce al salato ed avrei piacere che partecipassi, passa sul mio blog per tutte le informazioni,mi raccomando nn mancare!!!!

    RispondiElimina
  21. Ma sei bravissima, sono perfetti!!! Ho mangiato sempre e solo macarons di pasticceria, al primo impatto non mi piacquero, ma poi me ne sono innamorata. Non credo che sarei capace di farli, mi limito ad ammirare i tuoi!

    RispondiElimina
  22. Bravissima! Io ancora non li ho mai provati, ma so che non son facili per niente, complimenti!
    Ciao

    RispondiElimina
  23. Sono senza parole, bellissimi e sicuramente ottimi, il mio primo esperimento con i macarons è stato un disastro ma se mi assicuri che il tuo procedimento funziona ci riprovo. Sono sacrifici che si fanno volentieri ;)
    Bacioni
    Sonia

    RispondiElimina
  24. @Kemi: Grazie mille! Ciao!
    @Imma: che onore, grazie per la visita! e per l'invito, passerò di sicuro!
    @Onde99: è vero, ti conquistano a poco a poco! Grazie!
    @Nanni: non credo avresti problemi, bravo e preciso come sei!
    @Sonia: prova, poi ti toccherà mangiarli!!! Ciao!

    RispondiElimina
  25. I miei complimenti!Davvero fantastici!Mi piacerebbe davvero provare!Ciao!

    RispondiElimina
  26. Sei stata bravissima, sono perfetti (ho un debole per gli ovetti ;-), non hai più bisogno di andare a Parigi ormai ;-) Buona serata

    RispondiElimina
  27. @marifra: grazie! perché non provare? Ciao!

    @Edda: detto da te è un onore! grazie!
    ...comunque una scusa buona per andare a Parigi si trova sempre ;-D

    RispondiElimina
  28. troppo zucchero, si possono fare con meno?come quelli pugliesi,che sono simili?

    RispondiElimina
  29. Volevo farli anche io e ho scelto la tua ricetta, poi però, giusto questa mattina, ho visto il futuro negozio di Ladurée a Milano (di fronte a Peck, con un bel logo e la scritta "opening soon") e l'ho preso come un segno del destino.

    RispondiElimina
  30. Meravigliosi...subito segnati..però volevo farti una domanda...
    se inforni più placche, immagino sia meglio il ventilato giusto?..

    ciao ciao

    RispondiElimina
  31. ciao!complimenti davvero!purtroppo però io non ho il termometro(per lo sciroppo di zucchero) ..c'è 1altro modo?o,se ne può fare a meno?grazie mille e ancora complimenti Camilla

    RispondiElimina
  32. wow wow wow!!! ricette stupende! però avrei un paio di domande da farti: 1) con una dose di base quanti macarons vengono di solito? 2) gli albumi quanti giorni vanno lasciti in frigo? (questa è una domanda un po' stupida ma sono una cuoca alle prime armi XD)
    Grazie mille...Sara

    RispondiElimina
  33. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  34. ciao, avrei delle domande: mi sono cimentata anch'io con varie ricette diverse con o senza la meringa, ma in tutti e 2 i casi i macarons colorati sia che utilizzassi i coloranti in polvere o in gel, al momento della cottura si appiattiscono quindi la corolla risulta piatta. sai spiegarmi il motivo? per la cottura in forno meglio utilizzare il ventilato o statico? per i gradi e la cottura come mi devo regolare? a volte mi si crepano perchè? il riposo è indispensabile? perchè ci sono pareri discordanti. per la conservazione da cotti hai qualche consiglio?
    Scusa le mie tante domande ma ho cercato invano risp, spero nella tua e spero un giorno di riuscire come te a farli meravigliosamente bene!!!!!
    GRAZIE MILLE COMPLIMENTI1 attendo risp

    RispondiElimina
  35. Ciao,anch'io oggi ho provato a fare i macarons:fiasco totale!!!E vero non ho fatto la tua ricetta ,avevo un'altra,pero...i miei si sono crepati tutti,nonostante li ho lasciati riposare.Sono buoni lo stesso,ma avrei voluto un risultato migliore,sara per il forno' il mio e statico?! grazie e complineti i tuoi sono stupendi!

    RispondiElimina
  36. proverò presto la tua ricetta!!
    a presto

    http://federicaantonellagiorgia.blogspot.com/

    passa anche tu da me e,se ti va,diventa sostenitrice del mio blog!

    =)

    RispondiElimina
  37. perchè a me sono venuti bassi, increspati e brutti????? :(

    gab

    RispondiElimina
  38. Grazie mille per la tua ricetta ,spiegata molto bene. Avevo provato a farli anni fa con la meringa francese ,ma fiasco totale. Con la tua ricetta sono venuti bellissimi,ti ho messo una foto sulla tua pagina facebook e quando li metterò sul blog ,farò il nome del tuo blog ,grazie ancora!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails