mercoledì 3 novembre 2010

Timorasso Spumante tasting panel e abbinamenti


Grazie al wine blog di Andrea Petrini "Percorsi di Vino" e al suo tasting panel ho ricevuto una bottiglia di "Timorasso Spumante Brut Chiaror Sul Masso" dell'azienda "Cascina I Carpini". 
Si tratta di un vino che nasce per la prima volta da uve Timorasso in versione spumante. Abbiamo colto l'occasione per organizzare una cenetta a quattro con una coppia di amici.
Il menù ha previsto tagliatelle all'uovo con porcini freschi e sformatino di zucca con scamorza e grana con contorno di insalata.
Ma ora lascio la parola a mio marito, molto più tecnico di me se si tratta di vini:

"Considerando a tavolino il grado alcolico del 13% Vol e la rifermentazione con il metodo Martinotti ci siamo aspettati una buona acidità ed una buona intensità olfattiva, per cui abbiamo cercato due piatti, un primo ed un secondo/contorno, che avessero un buon equilibrio tra grassezza, succulenza, sapidità e aromaticità.
La stagione ci ha aiutati con dei bellissimi porcini freschi.
Stappato il nostro "Chiaror Sul Masso", poco dopo l'uscita dal frigo ad una temperatura tra gli 8 e i 10°C, la prima analisi visiva ci fa vedere un vino invitante che si presenta con un colore giallo paglierino con leggeri riflessi verdognoli, limpido e brillante con un perlage molto fine e abbastanza persistente che sicuramente placherà l'acquolina che abbiamo già tutti e quattro.
All'olfatto appaiono immediatamente profumi freschi con note erbacee che ricordano l'erba appena tagliata, seguite da note fruttate di mela verde e fiori bianchi con un finale leggermente agrumato che ricorda il cedro.
In bocca si avverte subito l'ottima acidità e freschezza, una buona sapidità con una netta nota minerale abbastanza persistente sul palato.
La grassezza della tagliatella all'uovo viene equilibrata perfettamente dai 13 gradi alcolici e l'aromaticità e persistenza del porcino viene pulita gradatamente da ogni bollicina di perlage che ci lascia il palato libero per la successiva forchettata.
Abbiamo cercato di lasciare un po' di vino per il secondo abbinamento che si è rivelato altrettanto azzeccato anche se meno armonico per colpa dell'effervescenza. La persistenza gusto/olfattiva della scamorza e grana che attenuavano le note dolci della zucca si sono dimostrate ottimi compagni per lo Spumante, forte della sua alcolicità e intensità olfattiva.
Peccato che a questo punto sia finita la bottiglia perchè Chiaror Sul Masso è un vino che può benissimo essere da tutto pasto, avrei abbinato anche dei bignè con la crema chantilly."

Ed ora le ricette.

Tagliatelle all'uovo con porcini freschi:

300 g di farina,
3 uova,
un cucchiaio di olio evo,
un pizzico di sale.

Impastare sulla spianatoia tutti gli ingredienti e lavorare bene l'impasto fino a renderlo liscio ed omogeneo, coprire con una ciotola e lasciare riposare una mezz'ora. Tirare la sfoglia con il mattarello (per l'occasione l'ho fatto a mano!)
 o con la macchina per la pasta, arrotolare e tagliare per ottenere le tagliatele, io le ho tenute un po' spesse.


Per il condimento pulire con un panno umido i porcini e tagliarli a tocchetti.
Scaldare in una padella un filo d'olio evo con uno spicchio d'aglio e saltarvi i porcini (prima i gambi e poi le cappelle). Unire una noce di burro e del prezzemolo tritato e spegnere.
Lessare le tagliatelle e saltarle in padella con il condimento (ricordatevi di togliere l'aglio!).




per i tortini di zucca e formaggi:

300 g di polpa di zucca lessata,
100 g di ricotta,
2 uova,
una fetta di scamorza affumicata a dadini,
una mozzarella,
parmigiano grattugiato,
sale e pepe.

Tritare la polpa e unirla al resto degli ingredienti tranne la mozzarella.
Imburrare e infarinare 4 stampini o usare quelli di silicone.
Riempire con il composto e inserire al centro di ognuno un quarto di mozzarella.
Cuocere nel forno caldo a 200°C per 20-30 minuti.

29 commenti:

  1. Che bella cena hai preparato quelle tagliatelle ...bellissime ! ciao

    RispondiElimina
  2. Caspita ma tuo marito è un vero intenditore!!!! io di vino ci capisco poco anche se mi piace ma con le tagliatelle ci vado a nozze ^_^

    RispondiElimina
  3. Ho le papille in subbuglio! Anche a me piacciono spesse le tagliatelle...che brava tagliate a mano!
    Amo i rossi in purezza... ma come si fa a resistere ai profumi freschi con note erbacee che ricordano l'erba appena tagliata, seguite da note fruttate di mela verde e fiori bianchi con un finale leggermente agrumato che ricorda il cedro?

    Grazie al tuo maritino per il gentil contributo ^_^

    RispondiElimina
  4. Ciao tesoro...complimenti per l'iniziativa a cui hai aderito!!! non ne capisco molto di vini ma per quanto riguarda le tagliatelle ai funghi e i tortini di zucca, posso dirti che ho l'acquolina in bocca tesoro!!! un abbraccio :)

    RispondiElimina
  5. ciao Francy... due piatti davvero molto invitanti.. perfetti per la stagione e ricchi di gusto... un bacio

    RispondiElimina
  6. gnam gnam e che cena succulenta! bravissima!

    RispondiElimina
  7. che meraviglia! e quei tortini poi!!!! io ho sempre avuto difficoltà con le tagliatelle... le tue sono bellissime, troppo brava.

    RispondiElimina
  8. Che dire, un abbinamento splendido!

    grazie di aver partecipato e alla prossima!
    Continua a seguire Percorsi di Vino!

    RispondiElimina
  9. Ma che bontà!!!...una cena super!!!! ^_^

    RispondiElimina
  10. Buonissime le tagliatelle ai porcini...buono anche il tortino, ma le prime restano le mie preferite, in assoluto su tutte le paste!
    Ciao

    RispondiElimina
  11. Per me doppia porzione di tagliatelle. Sembrano anche ben legate (slurp)

    RispondiElimina
  12. ehehhh! Le tagliatelle mettono tutti d'accordo!
    Io le preferisco anche ai cappelletti!
    Finalmente mio marito ha dato il suo contributo non solo come assaggiatore... :-D
    Grazie a tutti!

    RispondiElimina
  13. Che bello godersi cose buone con amici.....
    francesca

    RispondiElimina
  14. non hai idea della fame che mi hai fatto venire!!!!

    RispondiElimina
  15. Di vino non ci capisco un tubo......ma con le tagliatelle vado sicuramente meglio :)))
    Le tue sono spettacolari e se tuo marito in futuro volesse ancora illuminarci io sarei una lettrice assidua....
    Complimenti a tutti e due.
    Un bacio

    RispondiElimina
  16. Ciao Francesca, intanto grazie per gli auguri :-)
    Questa cena sarebbe perfetta per festeggiare..compreso lo spumante..
    Eri a Firenze..la prossima volta prendo coraggio e mi butto nelle presentazioni....anche se l'ambiente ed il tipo di serata non concedeva "leggerezze" ;-)
    Ciao..

    RispondiElimina
  17. delizioso il Timoraso,buonissima la tua ricetta ;)

    RispondiElimina
  18. Mmmmm che buoni sono e sento un profuminoooo:DDD!! Posso venire a cena da te ( oramai a colazione direi! )
    Bacione

    RispondiElimina
  19. ciao!mi chiamo martina e sono un impiastro in cucina!il tuo blog è veramente utile per me...proverò questa ricetta e ti faccio sapere come è andata!!!mi farebbe picere che passassi da me!!!e se ti piace il mio blog...seguimi!

    e partecipa al giveaway!sei ancora in tempo!!!
    http://glamourmarmalade.blogspot.com/2010/11/first-giveaway-socute.html

    RispondiElimina
  20. Accipicchia che pranzetto! Evviva l'autunno e il vino :D
    P.S. sì ero scatenatissima, ahahah

    RispondiElimina
  21. Complimenti vivissimi a te e a tuo marito, è evidente la competenza e la passione in entrambi, ciascuno per il suo "campo".

    Vi ringrazio per il vostro prezioso contributo e spero di incontrarvi presto in qualche occasione.

    Paolo

    RispondiElimina
  22. ma dai! anch'io ci ho abbinato i tortini di zucca :-)
    siamo telepatiche!
    ottimo menu
    baci
    sonia

    RispondiElimina
  23. Un vino che già dal nome ha la rima baciata non poteva che essere davvero speciale!
    Alessandro è un vero intenditore, i miei complimenti ad entrambi per la cenetta coi controfiocchi... fortunati i vostri amici!!!

    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  24. Grazie per l'accuratissimo reportage, ma anche per le proposte finali, così comfort e calorose...

    RispondiElimina
  25. Ciao Francesca, se ti va passa da me, così ti passo la "Staffetta dell'Amicizia" !!!
    Un abbraccio
    Bietolin@

    RispondiElimina
  26. Accidenti che bei abbinamenti!
    Complimenti, vorrei essere stata anc h'io tua ospite!
    baci

    RispondiElimina
  27. Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma siamo in poche e abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti di un’importante iniziativa food-blogger contro l'omofobia! Trovate tutte le info qui : http://merendasinoira.wordpress.com
    http://lagaiaceliaca.blogspot.com
    grazie!

    RispondiElimina
  28. complimenti per tutte e due le ricetta e l'abbianmento, anche se io sono per le tagliatelle ai funghi

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails