mercoledì 20 marzo 2013

Pane rustico ai semi e avena


La mia pasta madre autoprodotta sta per compiere un anno e mi sta dando grandi soddisfazioni! Questo pane rustico mi è piaciuto moltissimo, saporito e morbido, con una bella crosta croccante.
Ho usato una farina 1 macinata a sasso con molino ad acqua, lo trovo così romantico... è una farina che trovo al supermercato, non integrale ma comunque molto ricca, e ho unito della farina di avena, poi un po' di semi, insomma, secondo l'ispirazione. 
Con un po' di affettato o di formaggio si può fare una merenda prelibata! :-D

Pane rustico ai semi e farina di avena con lievito madre

400 g di farina 1,
100 g di farina 0,
100 g di farina di avena,
una manciata di semi di girasole,
una manciata di semi di lino,
una manciata di fiocchi di avena mignon,
380 ml di acqua (valore indicativo),
un cucchiaio di olio evo,
200 g di lievito madre rinfrescato da poche ore,
1 cucchiaino di sale (sale dolce di Cervia mediofine),
1 cucchiaino di miele.

Io uso la macchina per il pane con il programma solo impasto e mi trovo benissimo ma potete usare anche l'impastatrice o fare a mano, il lavoro è più faticoso ma la soddisfazione doppia (o almeno consolatevi così...), per la macchina del pane versare sul fondo l'acqua in cui è stata sciolta o spezzettata la pasta madre, l'olio evo, il miele e a seguire sopra l'acqua versare le farine e infine il sale e i semi, azionare la macchina, con l'impastatrice il procedimento è molto simile, il sale va unito alla fine.
Se serve unite acqua o farina secondo il bisogno ma lasciate l'impasto abbastanza morbido.
Lasciare riposare l'impasto un paio d'ore e fare le pieghe, chiudere a palla e sistemare in una grossa ciotola unta d'olio o rivestita da un telo pulito infarinato con la chiusura dell'impasto verso l'alto, sigillare  con pellicola trasparente e lasciare lievitare in frigo tutta la notte, la mattina seguente (o anche al pomeriggio) togliere dal frigo e lasciare a temperatura ambiente un'oretta, accendere il forno a 250°C, rovesciare su una placca da forno rivestita di carta forno o infarinata (a questo punto la piega è verso il basso), infarinare la superficie, con un coltello affilato incidere la superficie a croce, abbassare la temperatura del forno a 190°C e sistemare sul fondo del forno una teglia o un pentolino di metallo con un bicchiere d'acqua, dopo 10 minuti abbassare la temperatura a 180°C e proseguire altri 30 minuti o fino a quando battendo con le nocche sul fondo del pane suona vuoto, lasciare raffreddare su una gratella e aspettare un pochino a finirselo tutto (io lo taglio a fette e le conservo nel congelatore, un minuto di microonde a bassa potenza e sono pronte).



38 commenti:

  1. E' uno spettacolo questo pane, rustico e ricco di semini come piace a me. Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
  2. Buono, così rustico e saporito con tutti questi semi! Mi piace. Ma la forma viene grande? Mangio il pane solo io e il mio congelatore è troppo piccino per congelare troppe fette. Che dici, se facessi metà dose?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come preferisci, la forma è abbastanza grande ma ti assicuro che una fetta tira l'altra! :-)

      Elimina
  3. complimenti davvero, un ottimo pane
    un bacione

    RispondiElimina
  4. Ultimamente sono in fissa con il pane fatto in casa, che meraviglia questa pagnotta!!!!!!! <3

    RispondiElimina
  5. Ciao, con i lievitati non abbiamo ancora tanta confidenza, ma il tuo pane sembra squisito.. chissà che sia la volta buona e lo proveremo :)

    Ci uniamo con piacere ai tuoi lettori, se vuoi fare altrettanto ti lascio il link del nostro Blog.. Un bacione :)

    http://duecuorieunapadella.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. Anch'io faccio sempre il pane: mi da una tal soddisfazione ! Rustico e con i semini poi mi piace ancora di più. Si vede che ti è venuto sofficissimo

    RispondiElimina
  7. che bello!!!perche' non partecipi al mio giveaway??^^^
    http://francy-ladolcevita.blogspot.it/2013/03/compliblogallora-giveaway.html

    RispondiElimina
  8. Quanto mi piace il tuo pane!!!!

    RispondiElimina
  9. Que hogaza tan buena te ha quedado.
    Un saludito

    RispondiElimina
  10. In che supermercato trovi quella farina? mi piacerebbe provare una farina del genere ma non l'ho mai vista...
    Questa pagnottona deve essere deliziosa, me la immagino spalmata di un velo di burro salato ad accompagnare formaggi e salumi...mmmm che fame :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buona, sì! la prendo alla coop ma non Iper, quelli più piccoli. ciao!

      Elimina
  11. Mi piacerebbe realizzare un pane come il tuo...nel mio blog c'è una sorpresa per te...buona serata

    RispondiElimina
  12. Hey! Great post I just came across your blog and
    I love it! It would be amazing if you could visit my blog too.
    We can also follow each other if you like! :)
    thanks for sharing !!!
    καρυωτακης
    kariotakis

    RispondiElimina
  13. Caspita che buono!!! anche a me piace tanto fare prodotti da forno sia salati che dolci.
    Davvero bel blog, belle ricette e bellissime foto.
    Mi unisco subito ai tuoi lettori fissi!
    Se vuoi passa anche da me fancyfactorylab.blogspot.it e fammi sapere cosa ne pensi ;)
    buona giornata!
    Alessandro

    RispondiElimina
  14. Ciao acquolina!! che buono...da provare!!

    RispondiElimina
  15. bello, perfetto direi, ma la mia invidia sta tutta nella tua pasta madre. vorrei tanto farla ma non oso : (

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io me la sono fatta in casa, guarda sul sito pasta madre:
      http://pastamadre.blogspot.it/2011/10/voglio-autoprodurmi-la-pasta-madre-come.html
      ciao!

      Elimina
  16. che blog meraviglioso...tua nuova follower passa dalla mia cucina,ti aspetto...

    http://assaggi-incucina.blogspot.it/

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails