martedì 9 ottobre 2012

Pane con pasta madre e olive


Non è bellissimo? Lo so, sono di parte, ma è la mia creatura, nata in casa, con pasta madre autoprodotta e curata dalla scorsa primavera, sono soddisfazioni! E il profumo del pane appena cotto? Lo so che mi capite!
E' solo che i buoni propositi di settembre (non li avete fatti anche voi?) mi chiamerebbero a perdere quei chiletti di troppo che quasi tutte ci vediamo addosso. Leggendo e vagando per il web ho trovato tante diete che limitano i carboidrati, alcune addirittura li escludono completamente. La dieta dei gruppi sanguigni, per esempio, mi vieterebbe praticamente tutti i cereali e soprattutto il glutine, oltre ai latticini e, naturalmente, i dolci (gruppo 0), ora, senza entrare nel merito scientifico ma restando a livello di chiacchiere di pianerottolo, mi spiegate come farei a seguire una dieta del genere? Dopo aver sfornato una pagnotta così bella? Ok, ho capito, esco a fare un po' di movimento, che è meglio, alimentazione equilibrata e attività fisica, non siete d'accordo?  :-D

Pane con pasta madre e olive nere:


150 g di pasta madre
da due a otto ore prima fare il rinfresco (pesare la pasta madre, diluire con metà del suo peso di acqua e sciogliere con un cucchiaio in una ciotola, aggiungere il suo peso in farina e impastare, coprire)
200 g di farina manitoba,
400 g di farina 0,
un cucchiaino di sale,
un cucchiaino di miele,
circa 360 g di acqua a temperatura ambiente,
olive nere denocciolate,
tre cucchiai di olio evo.

Sciogliere la pasta madre nell'acqua, aggiungere il miele e poi le farine, impastare un poco e unire il sale (io uso la planetaria o la macchina per il pane programma solo impasto), continuare fino a ottenere un impasto morbido e non appiccicoso (potrebbe servire più acqua, dipende dalla farina), unire le olive e impastare a mano.  Sulla spianatoia infarinata effettuare le pieghe (qui il post di Adriano), sistemare la pasta con la chiusura verso l'alto in una ciotola unta d'olio oppure rivestita di un telo infarinato, chiudere con pellicola trasparente. Lasciare lievitare da 6 a 8 ore (d'estate lasciavo in frigo tutta la notte, ora può lievitare anche fuori, vedete voi).
Lasciare la pasta a temperatura ambiente almeno un'oretta, rovesciare su una teglia antiaderente o rivestita di carta forno, laciare riposare mezz'oretta, accendere il forno a 220°C e sul fondo del forno sistemare una ciotola di metallo o un pentolino con acqua calda.
Prima di infornare fare dei tagli abbastanza profondi sopra il pane con una lama affilata, infornare e abbassare la temperatura del forno a 180°C (oppure 200°C per 10 minuti e poi 180°C), ci vorranno circa 40 minuti. Per controllare se il pane è cotto picchettare con la nocca del dito sul fondo, deve suonare vuoto (attenzione a non scottarsi). Lasciare raffreddare su una gratella.
Il pane che avanza può essere affettato e conservato in sacchetti nel congelatore.



32 commenti:

  1. che magnifico pane...e le olive...quel tocco in più!
    complimenti!
    felice serata!

    RispondiElimina
  2. e' favoloso! io non ho ancora avuto il coraggio di cimentarmi con la pasta madre
    brava!

    RispondiElimina
  3. davvero spettacolare...ma come fate a fare un pane cosi' bello...ci provo...

    RispondiElimina
  4. anche io gruppo 0.... quindi niente carboidrati!!!! noooo... in ogni caso posso dirti che funziona perchè io ho perso 7 kg in 3 mesi eliminandoli però se poi non si sta attenti si riprendono anche facilmente, ora ho capito che basterebbe limitarsi, alzarsi da tavola non troppo pieni!! va beh.. il pane fatto con il lievito madre da una soddisfazione immensa.. poi è veramente troppo bello.. brava cara un bacione

    RispondiElimina
  5. è in questi momenti che sono felicissima di avere la pasta madre!

    RispondiElimina
  6. Adoro il pane con le oliveeeeee!!!!!
    Se poi e' caldo.....mmmmmmmh!!!!

    RispondiElimina
  7. dalle foto si riesca quasi a percepire la fragranza di questo pane...complimenti

    RispondiElimina
  8. Ho intrapreso da poco l'avventura della pasta madre e ne sono felicissima, ma ancora non mi sono cimentata con il pane ....
    Il tuo è meraviglioso :D

    RispondiElimina
  9. Concordo, è davvero bellisimooooo!!! mette di buon umore solo a vederlo, non immagino la magnificenza del profumino dal forno. Lascia perdere le diete che escludono totalmente degli alimenti, meglio aria buona e un po' di movimento.
    E poi una bella fetta di pane con un po' d'olio e origano :D

    RispondiElimina
  10. O_O stupendo! meglio limitare le dosi ma godere delle cose stupende che sforniamo!!! bravissima!!!!

    RispondiElimina
  11. Io posso rinunciare a tutto....ma ad una fetta di pane profumata no!
    E vedo che con la pasta madre stai facendo belle esperienze!
    Ciao francesac

    RispondiElimina
  12. Si, come ti capisco (cioè non così bene, a me il pane non viene mica così, ma sei un genio!!!!). Il lievito liquido me lo coccolo come un bambino e l'ho pure resuscitato una volta, con tanto di danze tribali all'alba per vederlo rinascere :) E poi la soddisfazione di fare il pane da sè, non ha prezzo. Ricetta copiata... ma qualcosa mi dice che il risultato non sarà esattamente lo stesso. Complimenti davvero!

    RispondiElimina
  13. io al pane non ci rinuncerei MAI!! e una fettina di questo la prendo volentieri!! ;)

    RispondiElimina
  14. Caspita se sono soddisfazioni! e poi quando riescono così bene,ben fatti,profumati e genuini.....dieta....pussa via!
    un saluto da Ketty V. di zagaraecedro.blogspot.com

    RispondiElimina
  15. Hai ragione a sentirti soddisfatta è davvero fantastico riuscire a panificare con il proprio lievito madre, brava! buonanotte e a presto

    RispondiElimina
  16. Solo sentire parlare di dieta mi vengono i brividi soprattutto di queste diete assurde che viietano i carboidrati..io penso che la miglior dieta sia solo quella di limitare le porzioni ed evitare i cibi troppo grassi per il resto come si fa a dire di no davanti ad una fetta di questo pane divino e realizzato con tanto amore??Impossibile!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido personalmente e professionalmente con te., abolire i carboidrati non è solo inutile, ma controproducente.. Pane pasta.. Tutti i cereali sono alimenti fondamentali.. Buoni e sani! Preferiamoli integrali, quello si.. Ma mangiamo li! La dieta mediterranea è stata dichiarata patrimonio immateriale dell'umanità.. Godiamo cela!!! Bacio a tutte e due
      Ps. Pane eccezionale

      Elimina
  17. Allora:
    1- Ogni volta che vedo la ricetta di un lievitato con la pasta madre piango: in Olanda non sono mai riuscita a far vivere il mio lievito per piu' di due/tre settimane. Ci ho provato in tutti i modi, ma alla fine ho dovuto sempre dargli degna sepoltura, con mio grandissimo dispiacere...
    2- Sono profondamente, incrollabilmente, irriducibilmente, fermamente convinta che le diete drastiche che prevedono la totale eliminazione di una o piu' categorie di nutrienti, siano dannose, sia sul piano fisico che, forse anche piu', su quello psicologico. Tranne, ovviamente, nei casi in cui l'organismo sia allergico o intollerante, un'alimentazione completa e variata e' sicuramente da preferirsi. L'ideale sarebbe limitarsi nelle quantita' e fare un po' di esercizio fisico, anche li' senza esagerare. Me lo ripeto ogni mattina, ma il proposito rimane fermo piu' o meno fino verso le due del pomeriggio....
    Un bacio, a presto.

    RispondiElimina
  18. Alle diete drastiche non ci ho mai creduto, sempre pensato che facciano più male che bene. E quello che si perde velocemnete, altrettanto velocemente si riguadagna se non addirittura con gli interessi. Meglio poco ma di tutto, un po' di attività fisica (anche solo una passeggiata quotidiana) e i risultati, seppur pià lenti a venire, saranno duraturi :)
    Certo che poi quando capita sotto un pane così...Stuzzicosissimo con quelle olive. Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
  19. E' bellissimo il tuo pane, voglio provare la tua ricetta :D

    RispondiElimina
  20. Sì, è davvero bellissimo! Una lievitazione perfetta, una crosticina croccante... bravissima :-) Pure io ne andrei fiera. Io però non sono così brava :-) Bacioni cara!

    RispondiElimina
  21. Sai che mi hai fatto venire voglia di fare il pane con le olive? Bellissimo. E per le diete l'importante è non esagerare con i carboidrati e gli zuccheri. Rinunciarci? Non credo sia la soluzione giusta, concordo. Smack

    RispondiElimina
  22. che pagnottone stupendo! per un fischio non sono il sostenitore n. 700, accidenti!! ciao a presto!

    RispondiElimina
  23. Che bella pagnotta!! Te la prendo in prestito questa ricetta, è troppo bello, e anche la mia pasta madre merita un degno pane!!

    RispondiElimina
  24. Oh beh, ho aperto il tuo blog e mi sono ritrovata con questo meraviglioso pane alle olive con pasta madre davanti agli occhi! E' davvero bellissimo e posso immaginarne il sapore e l'aroma fantastico anche solo dalla foto.
    La mia pasta madre purtroppo è passata a miglior vita qualche tempo fa, e ammiro proprio chi ha l'attenzione e la cura di tenerla viva giorno dopo giorno.
    Poi, per la dieta, dico che hai ragione: meglio del movimento in più che la rinuncia ai carboidratiiii (abbasso Dukan)!
    Mi hai conquistata!!!! :)
    un abbraccio
    Alessandra

    RispondiElimina
  25. France è veramente bellissima, quelle incisioni sulla superficie fanno tanto pain de campagne...

    RispondiElimina
  26. Spiegami come potrei vivere senza carboidrati, sono anch'io del gruppo 0... e senza dolci?! Come te davanti a questo pane con le olive non riuscirei a resistere ;)

    RispondiElimina
  27. è favoloso!
    Se penso che la mia pasta madre è passata a miglior vita..........sob!

    RispondiElimina
  28. Splendido questo pane,veramente invitante!
    Anche io un pò a dieta ma come fare a togliere i carboidrati? Per me impossibile!
    a presto, ficoeuva

    RispondiElimina
  29. bentornata! e con che ricetta. io adoro fare la pasta in casa, ed ogni volta che vedo sui vostri blog il lievito madre vado in brodo di giuggiole. prima o poi mi cimenterò? mah... chi lo sa. per la dieta: vorremmo tutte perdere quei 2 o 3 kg, ma sono assolutamente contraria ad eliminare qualsiasi tipo di alimento. tutto nelle giuste proporzioni, altrimenti il fisico potrebbe risentirne. un bacino cara, e a presto! sere

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails