sabato 23 febbraio 2013

Blue velvet & macarons



 
Questo mese la sfida di MTChallenge propone un dolce e dovrei essere contenta, sono la mia specialità! Ma come sempre MT ci spiazza, come spesso succede ecco una ricetta nuova, mai provata,
e che, non so perché, non mi ispira per niente, e, infatti, al primo tentativo un disastro totale!
Ma non mi arrendo, riprovo, questa volta col blu, diciamo che non sono ancora completamente soddisfatta, forse con il latticello, che non ho trovato, sarebbe venuta meglio, ma non potevo saltare questo mese in cui ha vinto Stefania, anche lei concorrente dalle prima edizione, e soprattutto perché la vera sfida del mese è creare un dolce gluten free e goloso sperimentando in prima persona le difficoltà ma anche la soddisfazione di chi, per problemi di salute e non per sfizio, deve affrontare questa sfida ogni giorno.
Stefania ogni giorno ci spiega le attenzioni da prendere e gli ingredienti giusti, i piccoli trucchi e le tecniche affinate con la sua esperienza, se cuciniamo per amici celiaci bisogna prestare la massima attenzione sia agli ingredienti che all'attrezzatura, meglio se nuova e tenuta separata dal resto, ma può bastare della semplice carta forno per foderare gli stampi di sempre e leggere bene le etichette per stare in compagnia senza pensieri.

Ho pensato ai macarons perché, oltre ad essere la mia passione, sono naturalmente privi di glutine.
La farcia è costituita da uno strato di bavarese al limone che smorza la dolcezza generale, anche lei naturalmente senza glutine in quanto a base di crema inglese senza farina e panna, l'unica accortezza da usare è cercare una gelatina certificata gluten free perché potenzialmente a rischio.
Per farvi un'idea del livello a cui siamo arrivate in questo gruppo pazzerello abbiamo anche cucinato sui tacchi e io, very tap model, non potevo esimermi!
 :-D  ... ma che fatica!


Red Velvet di Stefania

160 g di farina di riso sottilissima tipo amido (Le Farine Magiche Lo Conte, Pedon, Rebecchi),
60 g di fecola (Cleca, Pedon, La Dolciaria, Sma & Auchan) (per me ar.pa),
30 g di farina di tapioca (che potete sostituire con Maizena),
1/2 cucchiaino da tè di sale,
8 g cacao amaro (Venchi, Easyglut, Pedon, Olandese) (per me Perugina),
110 g burro non salato a temperatura ambiente,
300 g di zucchero,
3 uova medie (io uso quelle bio codice 0, ma non è rilevante ai fini della celiachia),
1 cucchiaino da caffè di estratto vaniglia bourbon (o i semi di una bacca, ma non usate la vanillina),
240 ml di buttermilk (ma se non lo trovate, fate inacidire per 20 minuti la stessa quantità di latte con un cucchiaio di limone)
1 cucchiaio di colorante rosso (Rebecchi e Loconte) (per me Ice Blue Sugarflair),
1 cucchiaio di aceto bianco,
1 cucchiaino da tè di bicarbonato di sodio.


Pre-riscaldate il forno a 175°C.
In un recipiente mescolate le farine, il sale, il cacao. In un altro recipiente, sbattete il burro per 2-3 minuti, finché sarà soffice e poi aggiungete lo zucchero e sbattete per altri 3 minuti.
Aggiungete le uova, una alla volta, sbattendo 30 secondi dopo ogni aggiunta.
Mescolate il colorante al buttermilk e quindi versate poco per volta al composto di burro, alternando le polveri al buttermilk. Possibilmente iniziate e finite con la farina. Aggiungete anche la vaniglia e mescolate.
In una tazzina (capiente) mescolate il bicarbonato all’aceto bianco, facendo attenzione a versarlo subito nell'impasto (altrimenti ve lo troverete per tutta la cucina) e incorporatelo bene con una spatola.
Imburrate due teglie da 18/20 cm e spolverizzate con farina di riso. Fate cuocere per 40/45 minuti, o finché non vedete che è cotto (con il trucchetto dello stuzzicadenti!)
Lasciate raffreddare la torta dentro la teglia (potete usarne anche una in silicone, ma è meglio usare la carta forno per evitare contaminazioni) per 10 minuti. Poi toglietela dalla teglia e lasciatela raffreddare, quindi fasciatela nella pellicola trasparente. Fatela riposare in frigo per diverse ore (io l'ho lasciata tutta la notte). In questa maniera sarà più facile da tagliare senza che si sbricioli e sarà più semplice mettere la farcitura. Non spaventatevi se vi sembra troppo dura, perché a temperatura ambiente tornerà morbidissima.
Questa è la ricetta base, a questa si possono aggiungere infiniti sapori. Si può conservare in frigo in un contenitore ermetico e riutilizzare quando se ne ha bisogno.



Per la bavarese al limone:

1 tuorlo,
60 ml di latte,
60 g di zucchero semolato,
200 ml di panna,
1 limone non trattato,
3 g di gelatina in fogli (ingrediente a rischio, cercatela gluten free).

Mettere a bagno la gelatina in acqua fredda. Montare il tuorlo con 30 g di zucchero, unire il latte e mescolare bene, mettere sul fuoco e mescolare fino al primo bollore, togliere dal fuoco e unire la gelatina, unire il succo di mezzo limone e la buccia grattugiata, mescolare, lasciare intiepidire. Montare la panna quasi completamente (non troppo ferma, unire 30 g di zucchero e amalgamare con la crema, versare in unio stampo da 18 cm e conservare nel congelatore.

per decorare meringa italiana:

1 albume,
100 g di zucchero semolato,
30 g di acqua,
Iniziare a montare l'albume, intanto preparare uno sciroppo con lo zucchero e l'acqua, quando arriverà a 120°C versare sull'albume e continuare a montare per qualche minuto fino a che sarà tiepida.

Per i macarons (qui la ricetta) ho usato la dose da 150 g di albumi e 200 g di mandorle, diviso l'impasto in tre parti e colorato in tre diverse gradazioni di azzurro.
Quelli che avanzano potete farcirli con della ganache e servire insieme!


assemblaggio: sformare il disco di bavarese ancora congelato e sistemarlo al centro dei due dischi cotti, spalmare la meringa italiana, lisciarla e sistemare i macarons in gradazione, ho usato dello zucchero azzurro per decorare la superficie. La bavarese si scongelerà un'oretta  atemperatura ambiente o qualche ora in frigo.

Note mie:

Il primo esperimento è stato fallimentare, sembra che il latticello sia fondamentale, ve lo consiglio, anche se io non l'ho trovato.
La prima volta ho usato la planetaria, per queste dosi è molto meglio usare le fruste elettriche singole, montano meglio, la seconda volta ho montato il burro con metà dello zucchero e poi aggiunto lo zucchero rimanente alle uova poco per volta.
Ho usato un colorante in pasta gluten free blu ma troppo chiaro, l'impasto è risultato tendente al verdognolo probabilmente per il giallo troppo marcato dei tuorli.

Ho usato uno stampo di silicone da 18 cm e ne ho creato un secondo di fortuna utilizzando un anello d'acciaio per bavarese rivestito di carta forno all'interno e all'esterno da stagnola, il tutto su una placca da forno, ha funzionato!


 






 
 
 

47 commenti:

  1. Certo la blu velvet è particolare ma i piacciono moltissimo i macaron così sfumati dal più scuro al mio chiaro, li trovo bellissimi.
    Ammappete che tacchi, io non sarei riuscita a combinare qualcosa in cucina con le scarpe da "femmina", senza le mie pantofolone in feltro in casa non posso muovermi. Sarà l'età!

    Mi farebbe piacere se ti unissi nuovamente ai miei lettori, ho cambiato blog e li ho persi tutti!
    Ora sono qui:
    http://iltempoincucina.blogspot.it/
    A presto, buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! certo, i tacchi di solito non li metto :-)

      Elimina
  2. Ehi! Ma vuoi di nuovo vincere?? :D
    Bravissima, è stupenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhh.. era la stessa cosa che volevo dire io!! si perchè hai fatto un piccolo capolavoro, davvero Francy, è stupenda!! ps. io il latticello lo prendo al naturasi!!! un abbraccio

      Elimina
    2. io mi taccio :-)
      ci vediamo dopo, per il commento serio :-)

      Elimina
    3. Elisa: grazie mille!
      Tiziana: grazie! devo prendere il latticello e provare di nuovo!

      Elimina
  3. Scusami se ti disturbo ma vorrei sapere se hai avuto problemi ad inserirti tra i miei lettori, non mi compare più la striscia dove farlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sono iscritta e vedo la striscia, per me funziona tutto! ciao!

      Elimina
  4. complimenti è davvero d'effetto!
    Buon we :)

    RispondiElimina
  5. Wow é uno spettacoloooo.....ne ho viste tante in questi giorni ma blu é la prima,fantastica!!! Bacioni,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! devi provarla, chissà che bella torta faresti :-)

      Elimina
  6. Il primo tentativo non sarà riuscito, ma col secondo ti sei rifatta alla grande. A me manca ancora di provare la versione in rosso della red, ma quando la farò ovviamente poi proverò anche la tua blue style ;) Bravissima

    RispondiElimina
  7. Fantastica!!! Bella così blu e che meraviglia coi macarons...sei davvero brava e fantasiosa, complimenti!!!

    RispondiElimina
  8. concordo, vinci anche in fantasia, la bravura è evidenete! quei macarons sono bellissimi!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, i macarons sono la mia passione :-)

      Elimina
  9. che bella! devo dire che l'interno blu della blue velvet mi fa un po' impressione, molto più della cugina rossa. I tuoi macarons sono fantastici, addirittura in tre gradazioni.. bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho calcato perché rimaneva verde! non siamo abituati a colori così forti ma sono divertenti, per me. Grazie :-D

      Elimina
  10. Francesca, quanto sei brava! già fare i macarons non è semplice...poi l'idea nel suo insieme è geniale, bravissima davvero!

    RispondiElimina
  11. non sapevo esistesse anche la blu velvet, complimenti davvero, è favolosa con quei macarons colorati
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, blu o rossa, sono i colori classici! grazie mille!

      Elimina
  12. Uhuh....guarda che si vede!
    Qualcosa di davvero particolare, raffinato, impegnativo e personale....però che brava!!!!:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille, ma sei tu quella che fa cose incredibili!!!

      Elimina
  13. Sai qual è la fregatura, di una presentazione così? che si rimane estasiati di fronte alle 50 sfumature di azzurro dei macarons- e ci si dimentica di quello che c'è sotto. Che è una signora red velvet, con una signorissima farcitura: niente meno che una crema bavarese, per giunta al limone, la scelta più azzeccata per spegnere il dolce della torta. D'altronde, tu sei così: una sorpresa continua. E ce lo hai confermato alla grande. Bravissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho aggiunto tutte le cose che mi piacciono, macarons e bavaresi! Grazie mille!!!

      Elimina
  14. Fra i macarons da soli e la torta finale non so quale addenterei prima. Ma come hai fatto a fare una red velvet, anzi blue, così geniale!!! Fantastiche: lei e te!

    RispondiElimina
  15. Che macarons, che sfumature di colore, che mix di sapori... insomma, che tutto :-)!!!
    Dani

    RispondiElimina
  16. La torta è una vera meraviglia!!!!!!!!!!! ma cucinare sui tacchi a spillo...che follia!!!!!!!!!
    sto pensando che ho un paio di scarpette altissime ancora da rinnovare...ma non in cucina! ehehehe!!!
    Spero che a Ravenna la neve sia già sparita...vado martedì in ufficio e non la voglio trovare anche là!
    baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. volteggiare sui tacchi non è stato semplice ma pensavo peggio :-)
      non ti preoccupare, qua la neve è già sparita, oggi un sole bellissimo!

      Elimina
  17. una torta non solo golosa ma nche bella e originale... non so perchè ma guardandola mi fa pensare alle favole, sai quelle romantiche di principi e principesse?! in bocca allupo per l'MTC!!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  18. che bella, addirittura con i macarons! E poi di versioni blu non se ne vedono in giro, ma soprattutto voglio provare al più presto la cream cheese al limone :-D

    RispondiElimina
  19. Che meraviglioso risultato!!
    Il latticello l'ho provato per la prima volta la settimana scorsa, merita!! :)
    Mi sono venuti biscotti morbidissimi! :)
    I macarones che hai fatto sono stupendi!! Mi piacciono sia per forma che per colore, un tocco di golosità in più !!! :)

    RispondiElimina
  20. Complimenti, sei stata davvero bravissima.
    I tuoi macarons sono degli della vetrina di una pasticceria.
    PS Mi consola sapere di non esser stata l'unica a dover fare più tentativi :o)

    RispondiElimina
  21. Molto bella e davvero originale! Buon lunedì!!!

    RispondiElimina
  22. Io non sarei mai riuscita a cucinare con il tacco 12 :)))
    quella farcia ha l'aspetto di essere superlativa. Credo che la provero' presto. E la torta e' venuta bellissima con quei macarons deliziosamente azzurri sopra. Francy la regina dei macarons :)

    RispondiElimina
  23. Ma sei i macarons li faccio col tacco 12, mi riescono?
    Scherzi a parte, posso solo dirti : una meraviglia! Dai macarons e alla bavarese al limone, perfetta per una base come questa! Brava, as usual!

    RispondiElimina
  24. Perfetti i macarons, perfetta la velvet, tutta da scoprire con la bavarese al limone! bravissima!

    RispondiElimina
  25. Come sei brava, ammiro tantissimo la tua abilità nel formare i macarons e nel dedicarti a dolci così strutturati, io non ho pazienza!

    RispondiElimina
  26. Che colori incredibili e chissà che buona :-) BAciii

    RispondiElimina
  27. Bella la torta e belli i macarons complimenti qui voliamo alto sei davvero molto esperta ciao Lia

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails