mercoledì 22 aprile 2015

Quasi Sacher leggera


Ed eccomi risvegliata dal torpore primaverile, richiamata dal profumo dei pan di Spagna sfornati con soddisfazione dalle mie compagne di sfida. Questo mese l'MTChallenge è quanto mai dolce, Caris, nel suo dettagliatissimo post ci regala ben quattro ricette di grandi maestri, con tutti i trucchi e gli accorgimenti per una perfetta riuscita, una vera lezione di pasticceria.
La ricetta è decisamente nelle mie corde, purtroppo ultimamente ho diversi pensieri per la testa che mi distraggono non poco (niente di grave, però, non vi preoccupate) e sono un po' in ritardo e con poche idee, comunque ecco la mia torta ispirata alla famosa Sacher, sono golosa fino in fondo, lo so...
La decorazione finale è un omaggio a Gianluca Fusto, pasticcere che stimo e che spero aprirà presto un suo punto vendita :-P   vista su "le mie 24 ore dolci", mentre l'interno è una mia elaborazione della classica bavarese al cioccolato con aggiunta di confettura di albicocche e pezzetti di cioccolato per dare la nota croccante. Ho usato un pan di Spagna a freddo (ricetta di Massari) con cacao, nelle proporzioni suggerite da Caris nel filo diretto.
E ora la ricetta:


Quasi Sacher leggera:
(per una torta da 18 cm di diametro)

per il pan di Spagna al cacao:

100 g di uova intere (circa 2 medie),
67 g di zucchero,
35 g di farina debole,
17 g di fecola,
5 g di cacao,
un pizzico di sale.

Montare insieme a lungo le uova con lo zucchero,  il composto deve risultare chiaro, gonfio e sostenuto. Setacciare insieme due volte la farina con la fecola e il cacao, versare a pioggia un po' per volta nell'impasto montato, unire il sale, amalgamare delicatamente con movimenti verticali. Cuocere in forno caldo a 170-180°C per circa 20 minuti, ho usato uno stampo da 18 cm ma va bene anche da 16 cm.



per la bavarese al cioccolato:

250 ml di panna fresca,
150 g di cioccolato fondente,
100 ml di latte,
60 g di zucchero semolato,
2 tuorli,
2 g di colla di pesce in fogli.

Mettere a bagno la colla di pesce in acqua fredda. Montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere il latte e cuocere su fuoco basso, al primo bollore o quando si vela il cucchiaio spegnere e aggiungere la colla di pesce scolata dall'acqua. Unire il cioccolato tagliato a coltello in pezzi molto piccoli, mescolare bene e lasciare raffreddare. Montare la panna quasi completamente e amalgamare delicatamente alla crema.

glassa a specchio al cacao:

60 ml di panna,
75 ml di acqua,
90 g di zucchero,
30 g di cacao,
3 g di gelatina.
 
Mettere a bagno in acqua fredda la gelatina per ammorbidirla. Scaldare su fuoco basso la panna e l'acqua, aggiungere lo zucchero e mescolare bene. Unire il cacao e portare a 100°C sempre mescolando, aggiungere la gelatina scolata e farla sciogliere. Passare il tutto al setaccio e lasciare intiepidire. La glassa deve essere liquida ma consistente e non troppo calda per essere distribuita bene e non sciogliere la bavarese fredda.
 
bagna:
mezzo bicchiere di acqua,
mezzo bicchiere di zucchero semolato, 
poco liquore alla frutta a piacere (ideale quello all'albicocca).

Bollire insieme l'acqua e lo zucchero, fare raffreddare, unire il liquore e tenere da parte.
(Non dovete usarla tutta ma quella che serve per inumidire e non bagnare troppo il pan di Spagna).
 
Montaggio:
 
Ricavare dal pan di Spagna due dischi di 16 cm di diametro alti circa 1,5 cm. Spalmare su una faccia di ciascun disco la confettura di albicocche e cospargere di pezzetti di cioccolato.


Foderare uno stampo da 18 cm oppure un cerchio d'acciaio della stessa misura con fogli di acetato, versare sul fondo uno strato di bavarese (alto circa 1,5 cm) e fare rassodare in congelatore, dopo qualche minuto quando sarà consistente adagiare su questo strato un disco di pan di Spagna con la confettura verso il basso, inumidire con la bagna senza eccedere, versare sopra il resto della bavarese e chiudere con il secondo disco sempre con la confettura verso il basso, inumidire con la bagna e conservare in congelatore fino a rassodamento, la torta verrà rovesciata per la decorazione finale.
Chiudere il fondo con un disco di cartone da 16 cm.



Quando la torta sarà rassodata e la glassa della giusta consistenza togliere la torta dallo stampo o dal cerchio, togliere i fogli di acetato, sistemare un piatto largo sul tavolo e sopra di esso ricoprire la torta con la glassa versandola prima sui lati e poi al centro, lisciare, lasciare rassodare alcuni minuti in frigo, raccogliere la glassa avanzata sul piatto e metterla in un cornetto di carta da decorazione, decorare con fili sottili di glassa in rilievo, volendo anche con polvere dorata per alimenti, conservare in frigo per pochi giorni.






25 commenti:

  1. kjhfkhiuòkasJhçVKgvduGvigduòi
    Ecco, questi sono stati i miei pensieri appena ho visto la foto su facebook.
    E kjshkjshòk<ghkigòhgòkhgkò<ò
    quando ho letto post e ricetta.
    Mi capisci no??? Questa è ciò che io chiamo perfezione. Questa perfezione è quella che volevo ottenere anche io senza riuscirci. E ti invidio, sallo. Sei assolutamente la dea della pasticceria!!
    Complimenti!!!

    RispondiElimina
  2. Ma e' stupenda Franciiiiiiii!!! supergolosa e super cioccolatosa. Mi piace questa tua rivisitazione

    RispondiElimina
  3. Di fronte ad una glassa così, io mi inchino. Specchio specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame? Quasi un peccato tagliarla!

    RispondiElimina
  4. Di fronte ad una glassa così, io mi inchino. Specchio specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame? Quasi un peccato tagliarla!

    RispondiElimina
  5. Veramente bella ed elegante oltre ad essere stragolosa
    io mi ci tufferei su quella fetta ............... bravissima !!

    RispondiElimina
  6. Questa torta è un sogno.... guarda dalla foto della fetta c'è una perfezione e io che ao adoro desidero il cioccolato ti faccio la standing ovation!!! E spero che questo periodo di pensieri passi...un abbraccio Flavia

    RispondiElimina
  7. posso dire...molto meglio della Sacher??? è così meravigliosamente bella e ricca!

    RispondiElimina
  8. Posso solo dire: capolavoro. E' assolutamente da contemplare in silenzio, ovviamente rimandando indietro la saliva, ma quella non si può fermare. Sono ammirata senza limiti.
    Grande Francesca. E meno male che ce l'hai fatta. Un abbraccio. Pat

    RispondiElimina
  9. Ciao Francesca, la tua torta è bellissima! Come ne vorrei una fetta! E che montaggio perfetto... Complimenti davvero.
    Buona giornata,
    Alice

    RispondiElimina
  10. Incredibilmente bella.
    Amo molto la Sacher e anche questa "Quasi Sacher" che mi sembra perfetta per la stagione estiva!

    RispondiElimina
  11. magnifica, un gran lavoro complimenti

    RispondiElimina
  12. complimenti,perfetta nonchè super buona

    RispondiElimina
  13. E' stupenda! Ma in tutto: scelta, esecuzione e decorazione. Bella Francesca! io lo sapevo che eri bravissima in pasticceria e questa non poteva che essere la conferma..ma vedere la fetta della torta è decisamente un colpo al cuore, e uno alla mia dieta!
    Bellezza assoluta con tanta, tanta, meravigliosa tecnica!

    RispondiElimina
  14. È di una bellezza stratosferica questa quasi-sacher.. e ti dirò che nulla ha da invidiare a quella vera!
    Mi piacerebbe affondarci la faccia, guarda, ti dico questo, all'urlo di "senza maniiiiii" :D

    RispondiElimina
  15. Non amo particolarmente la Sacher, perché la trovo un tantino gnucca ma al tua rivisitazione è un tripudio di morbidezza e golosità!

    RispondiElimina
  16. Anch'io stimo molto Fusto: ho acquistato tutti e tre i suoi libri. Anche a me aveva colpito questa decorazione. Fantastica la tua torta nel suo complesso

    RispondiElimina
  17. Come mi specchierei in questa glassa... Francesca sei un mito!
    Vista l'ottima riuscita della torta salata al radicchio del mese scorso mi potrei provare a cimentare in questa meraviglia, ma non ne sono all'altezza (in tutti i sensi).

    RispondiElimina
  18. Una meravigliosa bontà questa torta glassata al cioccolato, sei stata davvero brava, una pasticciera coi fiocchi!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  19. La voglio!! Ora subito subitissimo!!!! È perfetta e poi la sacher è il mio dessert preferito!!!

    RispondiElimina
  20. Veramente elegante, bella e tanto golosa!
    Son sicura che non ne sia rimasta nemmeno una fetta, ma quanto mi sarebbe piaciuto darle un morso!
    :-)

    RispondiElimina
  21. Stupenda!!! Non serve aggiungere altro ^_^ Complimenti

    RispondiElimina
  22. La sacher torte la amo! La tua versione deve essere golosissima!!

    RispondiElimina
  23. Francy, qualsiasi commento è superfluo,di fronte a questa torta.
    che conferma due cose
    la prima, che la pasticceria vera è roba per pochi eletti
    la seconda, che tu non solo sei fra questi: ma stai pure in prima fila.
    Chapeau.

    RispondiElimina
  24. bavarese e glassa a specchio, un binomio perfetto per una torta altrettanto perfetta, da ammirare oltre che da mangiare!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails